IN DIFFERITA
Gran Premio
Red Bull degli Stati Uniti
23 aprile

MARC MARQUEZ CONQUISTA IL PODIO

Valentino Rossi secondo e Daniel Pedrosa terzo


Il terzo appuntamento della MotoGP 2017 ha visto come protagonista Marc Marquez che ha vinto il Gran Premio delle Americhe. In Texas sul Circuit of the Americas di Austin il campione spagnolo si conferma dominatore su una pista dove ha trionfato per ben cinque volte di fila seguito da Valentino Rossi e Daniel Pedrosa.

Marc Marquez, che sul casco ha disegnato per l’occasione una stella da sceriffo, dopo la precoce uscita di scena dell’unico vero possibile rivale accreditato, Viñales, ha avuto la pazienza di seguire il compagno Pedrosa per circa metà gara, forte della scelta di una coppia di gomme dure, poi ha affondato il colpo e se ne è andato senza apparente difficoltà, confermando di essere imbattibile su quella pista antioraria, stancante e anomala.

Altra straordinaria performance ci è stata regalata da Valentino Rossi che, costante e veloce come sempre, ora è solo in testa alla classifica con 6 punti di vantaggio. Il Dottore ha chiuso secondo col terzo podio su tre gare, unico dei primi, magnifici sette in classifica ad esserci riuscito. Apparentemente nei guai fino al collo in prova, ma sempre competitivo in gara. Ad Austin, poi, ha anche migliorato le sue performance nei test e in qualifica, dimostrando di essere vicino alla soluzione dei suoi problemi di comprensione della Yamaha M1 2017. Ora, inoltre, arrivano le piste europee. Il che significa orari normali, viaggi brevi, la comodità della sua motor-home, gli amici, l’atmosfera, la storia.
Arrivare a Jerez da primo in classifica è un sogno che si è avverato. A Jerez devono anche ritornare dove avrebbero dovuto essere le due Ducati ufficiali che hanno raccolto molto meno del previsto sia col Dovizioso (secondo in Qatar), sia con Lorenzo.
Jerez, storicamente, non è la pista migliore per Ducati, ma proprio lì la Casa ha fatto un sacco di chilometri di test. Forse è meglio partire senza troppe aspettative, visto che serve lavorare sodo e con convinzione.
Pure Iannone con la Suzuki ha ottenuto molto meno di quanto ci aspettassimo da questo inizio di stagione. Disastroso il GP texano dell’Aprilia dopo due gare molto positive. E qualche problema ancora per molti piloti nel capire l’anteriore della Michelin. Troppe cadute perché sia soltanto colpa dei piloti.

Quanto alle altre classi, terza vittoria in altrettanti GP per Franco Morbidelli in Moto2; in Moto3, invece, grande vittoria per Romano Fenati. Prossima tappa del Motomondiale a Jerez de la Frontera.