IN DIFFERITA
Gran Premio
HJC Helmets di Francia
DA SABATO 22.00

A LE MANS TRIONFA LO SPAGNOLO VINALES

Valentino Rossi scivola in pista e al terzo posto in classifica

In Francia si è disputata una gara spettacolare che ha visto un formidabile duello tra Maverick Viñales e Valentino Rossi. Tante emozioni e un finale inaspettato il percorso di Le Mans, ha regalato brividi sin dalla partenza, ma il colpo di scena è arrivato solo all'ultimo dei 28 giri. La vittoria, che ha riportato Maverick Vinales in testa al Mondiale MotoGP, è maturata a poche curve dal traguardo, quando Valentino Rossi è scivolato nel tentativo di riportarsi avanti sul compagno di scuderia. Viñales gli aveva appena soffiato il primo posto, approfittando di un errore di traiettoria di Valentino alla curva 8.
Rossi non si è voluto accontentare di un secondo posto e, nel tentativo di tornare in testa, ha spinto al limite la sua Yamaha fino a cadere a terra. Così il successo è andato a Vinales, che ha passato la bandiera a scacchi senza nemmeno rendersi conto di non avere più Rossi alle spalle. Per Viñales è la quarta vittoria in MotoGP, la 20esima in carriera. E con lui tutta la Yamaha festeggia la 500esima vittoria nel Motomondiale. Zarco chiude al secondo posto davanti al proprio pubblico, terzo Pedrosa. Fuori anche Marquez, 6° Lorenzo.

Doppietta italiana per la Moto2. Dopo il ritiro di Jerez, Franco Morbidelli torna a vincere a Le Mans, cala il poker di successi in campionato e prende il volo in testa al mondiale. Pecco Bagnaia arriva ancora secondo dopo una bellissima gara, mentre tutti i principali avversari nella classifica piloti perdono punti pesanti. Terzo posto per Luthi.

La gara di Moto3 è stata interrotta poco dopo la partenza a causa di uno spaventoso incidente di gruppo. La moto di Kornfeil ha iniziato a perdere olio in pista, molti piloti non sono riusciti ad evitare le macchie d'olio e sono finiti a terra. Immediata la bandiera rossa. Per fortuna nessuna grave conseguenza per i piloti, che sono rientrati in pista per ripetere la partenza. Dopo lo spaventoso incidente di gruppo, Mir si rimette in moto, riparte per i 16 giri stabiliti e vince a Le Mans (27:37.830). Alle sue spalle Canet (+4.252) e Di Giannantonio (+4.252). Commovente Bulega: ritorna in pista dolorante dopo la caduta di massa e conclude la sua gara, seppur con il 17° posto. Migno chiude 8°, fuori Fenati.