Prima visione assoluta

Guess My Age
Speciale Vip

Da lunedì a venerdì 2030

CAMBIANO I VIP MA NON CAMBIANO LE REGOLE

10 nuove puntate e 10 star al fianco di ogni concorrente

Da lunedì 25 marzo su TV8 torna Guess my Age – Speciale Vip, il divertente programma condotto da Enrico Papi.

Come sempre c'è una sola regola: indovinare l’età di 7 sconosciuti. In queste nuove 10 puntate in prima tv assoluta il concorrente in gara sarà affiancato da un partner celebre che, insieme a lui, difenderà il montepremi iniziale di 100 mila euro e cercherà di indovinare l’anno di nascita di 7 persone mai viste prima. Tra le guest star, personaggi del mondo della tv, dello sport del cinema e non solo che metteranno a disposizione la loro migliore tattica di gioco. I Vip di questa edizione sono: Francesca Cipriani, Simona Izzo, Vladimir Luxuria, Alessia Mancini, Guido Meda, Sandra Milo, Alessandro Cecchi Paone, Maria Teresa Ruta, Giulia Salemi e Davide Valsecchi.  

Nelle prime 6 manche, i concorrenti hanno a disposizione 6 indizi: la Canzone, un brano musicale uscito lo stesso anno di nascita dello sconosciuto; il Vip, la foto di un personaggio famoso che ha la sua stessa età; il Ricordo, il racconto di una aneddoto della sua vita; la Cronaca, un fatto di attualità che ha segnato il suo anno di nascita; lo Spettacolo, un evento del mondo dell’intrattenimento accaduto in quella stessa data; e lo Zoom, la possibilità di scrutare lo sconosciuto più da vicino. Ogni anno di differenza tra la risposta data dai concorrenti e la reale età dello sconosciuto fa assottigliare irrimediabilmente il premio in palio.

Novità di questa stagione il bonus di 500 euro, che la coppia di concorrenti in gara potrà aggiudicarsi nelle prime 6 manche, ma solo e soltanto se indovina l’età esatta dello sconosciuto.

Dopo aver provato a indovinare l’età dei primi 6 sconosciuti, la coppia di concorrenti si gioca il tutto per tutto nella sfida finale. Questa volta, per indovinare l’età esatta del settimo sconosciuto – il più enigmatico e misterioso – i concorrenti possono contare su 4 tentativi e altrettanti indizi: ad ogni errore il montepremi preservato fino a quel momento si dimezza inesorabilmente.