Live
SBK
Round Pirelli
della Thailandia
16 e 17 marzo

È ANCORA BAUTISTA AD AGGIUDICARSI TUTTO L'AGGIUDICABILE

Spaventoso incidente nella prova sprint: coinvolti Camier e Warokorn

Le due gare della domenica di Buriram hanno portato gli stessi risultati tra Superpole Race e Gara 2. La gara sprint sembrava l’occasione più interessante per Jonathan Rea per provare a limitare il trionfo di Alvaro Bautista. Il britannico restiste però solo tre curve restandogli attaccato nelle primissime fasi ma il pilota Ducati ha ben lavorato benissimo per allontanare il rivale e conquistarsi la meritatissima vittoria.

Alvaro Bautista dunque, con decisione e potenza, ferma Jonathan Rea guadagnandosi la pole in Gara 1. La pista di Buriram era perfetta per le caratteristiche della nuova Ducati Panigale V4R. Parte davanti a tutti e commette un errore alla prima curva permettendo a Rea di sorpassarlo momentaneamente dando vita ad un duello durato quasi tutta la gara, con un contatto che ha messo a rischio la gara dello spagnolo. Rea ce l'ha messa tutta ma la Ducati è tornata in prima linea chiudendo con otto secondi di vantaggio.

In Gara 2 è ancora il numero 19 a sbancare mettendosi in guardia da subito sul britannico Rea non gli lasciandogli neanche la speranza di un sorpasso. Perfezione e determinazione gli permettono di finire la gara con ben 10 secondi di distacco. Sesto successo su sei. La classifica mondiale dice che ora sono 26 i punti di vantaggio del ducatista su Rea. Prossimo appuntamento a casa dello spagnolo il 5-7 aprile.