UN NUOVO VIAGGIO IN COMPAGNIA DI ALESSIO VIOLA

Ripercorriamo i grandi eventi dei primi venti anni del Duemila

Come nelle prime sei puntate, Alessio analizzerà la realtà in continuo mutamento: i cambiamenti sociali, le nuove dinamiche politiche, i nuovi modi di relazionarsi, il nuovo delicato rapporto tra uomo e ambiente. Insomma, tutto quello che di importante è avvenuto nelle nostre vite in questi quattro lustri.

Quattro nuove puntate in cui affronteremo quattro temi chiave dei vent’anni del Duemila:

#NelNomeDelCorpo - 25 giugno Guarda la puntata
Dai calendari sexy di inizio Duemila, alle lotte no-gender di oggi. Come è cambiato in questi venti anni il nostro corpo? E come è cambiata la percezione dei nostri modelli di riferimento estetico? Sono stati gli anni della roulette delle diete folli, della chirurgia estrema, dei tatuaggi come status symbol, e allo stesso tempo della moda fluida, delle battaglie, del superamento dei generi.

#TuttiDiconoIHateYou - 2 luglio Guarda la puntata
I vent’anni del Duemila sono stati innegabilmente una stagione di odio. A scelta la declinazione. Odio razziale, odio di genere, odio religioso, il tutto amplificato da un grande megafono collettivo: la Rete. Strumento che, nella solitudine, alimenta la rabbia e il senso di persecuzione, che a volte può trasformarsi in violenza diretta.

#SoldiSoldiSoldi - 9 luglio Guarda la puntata
Il primo ventennio del Duemila ha portato con sé un radicale mutamento sociale. Grazie al progresso tecnologico e a causa delle grandi crisi, abbiamo conosciuto i nuovi ricchi (influencer, industria 4.0, criptovalute) e, purtroppo, nuovi poveri, conseguenze sia della nuova economia reale, sia della pandemia che ci ha travolti.

#GenerazioneZ - 16 luglio - Guarda la puntata
Dopo aver raccontato questi venti anni, ci siamo posti una questione: a chi lasceremo i prossimi venti? Per la Generazione Z è il momento di prendere in mano il mondo. E sono completamente diversi da chi li ha preceduti. Sono i nativi digitali. La prima generazione che ha un forte interesse per l’ambiente, la prima generazione che non conosce steccati di genere, di razza, di orientamento sessuale.