Prima visione

X Factor 2020
La gara

Mercoledì 2115

EMMA, HELL RATON, MANUEL AGNELLI E MIKA

Alla ricerca di nuove realtà musicali

Una nuova formazione al tavolo dei giudici per l’inizio di un’edizione che sarà sicuramente diversa ma anche unica! 

Un’edizione - realizzata in tutte le sue fasi nel pieno rispetto delle norme previste per l’emergenza sanitaria di questi mesi - totalmente diversa dalle precedenti, alla ricerca del talento del 2020, che non è più solo voce, ma anche scrittura, composizione, produzione musicale. Una stagione che vuole amplificare la voglia di esserci e di comunicare dei ragazzi, mai forte come quest’anno.

In uno studio completamente rinnovato – con una scenografia urban e più essenziale, rigorosa e piena di energia – lo storico Teatro 5 di Cinecittà, il teatro di posa più grande d’Europa, si è trasformato nell’headquarter di #XF2020. In questo contesto inedito, con riprese anche in esterno, in luoghi simbolici della Capitale, i giudici ascoltano i giovani artisti in audizioni che diventano delle vere “one-to-one”, quasi degli “incontri privati” che hanno al centro la musica nella sua essenza. L’assenza del pubblico favorisce, così, il ritorno alla dimensione più intima, un viaggio per liberare l’emozione più profonda: “Back to music”, come recita il claim di questa edizione.

Una scelta obbligata ma naturale, che deriva dalla necessità dei ragazzi di farsi sentire. Un’esigenza percepita in maniera chiarissima fin dai precasting (effettuati quest’anno in una nuova modalità, con i cantanti invitati a inviare video registrati a casa): erano giornate in cui molti di loro, dovendo stare nelle proprie abitazioni, hanno “scoperto” che la solitudine può ispirare la creatività e che hanno rotto il silenzio che il lockdown ha imposto loro con la musica e le parole che hanno composto e scritto. 

Hanno scritto tanto i ragazzi quest’anno e, nella prima fase, si sono candidati in circa 40mila. Dopo la scrematura iniziale, i migliori sono arrivati davanti al tavolo dei giudici – tutto nuovo, a forma di X – per le Auditions di #XF2020, raccontate da venerdì, in prima serata, su TV8.

La giuria di #XF2020 è formata da quattro forti personalità, artisti molto diversi per gusti e cultura musicale. Due new entry e due ritorni in famiglia.

Le novità sono EMMA, una delle voci più amate del panorama musicale italiano, artista versatile ed eclettica, milioni di follower sui social e 400 milioni di visualizzazioni sul canale ufficiale Youtube, 7 dischi di inediti e 10 anni di carriera appena compiuti, super-ospite quest’anno della prima serata al 70° Festival di Sanremo dopo aver vinto la kermesse nel 2012; ed HELL RATON, punto di riferimento discografico per la scena rap italiana grazie a Machete, agli anni passati dietro le quinte dell’etichetta Machete Empire Records, fondata nel 2013, di cui è CEO e direttore creativo, e alla produzione artistica degli artisti Me Next, agenzia di management, promotore anche di vari progetti benefici (come Machete Aid on Twitch, maratona a sostegno dei lavoratori del settore musicale colpiti durante l’emergenza sanitaria del Covid-19).

Loro affiancheranno due “veterani” del programma sempre amatissimi dal pubblico come MANUEL AGNELLI, apprezzato per la sua visione musicale unica e innovativa, leader degli Afterhours con cui l’anno scorso ha festeggiato i trent’anni di carriera con un concerto al Forum di Assago, tutto esaurito; e MIKA, giudice molto amato e mai dimenticato dal pubblico, reduce da uno straordinario one man show portato in ben dodici arene italiane con 70 mila biglietti venduti nel contesto di un lunghissimo tour mondiale. A loro il compito di valutare la grande varietà di voci e storie che arriveranno alle Audition calcando il palco con l’obiettivo di proseguire il loro percorso e mostrare la propria visione della musica; dopodiché, come sempre, ognuno dei 4 diventerà mentore di una categoria.

Alla guida di X Factor 2020 ALESSANDRO CATTELAN, anche quest’anno creative producer del talent e che, come da tradizione, sarà nel backstage a dare il benvenuto agli aspiranti concorrenti e soprattutto ad accoglierli dopo la performance.

Davanti al tavolo di #XF2020 arriveranno in molti casi delle vere e proprie realtà musicali: artisti con le idee chiare, che presenteranno ai giudici non sono qualità canore ma anche spiccate capacità di scrittura dei propri brani originali, con in mente un progetto musicale che dal loro punto di vista è già definito.

Come sempre, saranno 3 le fasi di selezione che i ragazzi dovranno superare: le prime emozionanti Audizioni, in cui l’obiettivo per loro è sempre ottenere almeno 3 sì; il Bootcamp con il temuto momento delle sedie; e la nuova fase delle Last Call, l’ultima chance per poter entrare nel gruppo dei 12 protagonisti dei Live di X Factor 2020.